Concentrazione

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinrssyoutubevimeotumblrinstagramflickr

Ritrovare l’unità fra corpo e mente

La tendenza umana a perdere la concentrazione su di sé è molto grande, a causa della vita stressante e frenetica che tutti facciamo. Si dice che la nostra capacità di concentrazione spesso dura soltanto qualche secondo, e la lotta per non creare un distacco fra la mente, che vaga altrove e il corpo che invece è presente nel qui ed ora è strenua e continua. Una cosa però è importante: quanto più spesso ci sta a contatto con il nostro corpo, quanto più profondamente si apprende ad ascoltarlo e ci si abitua a viverlo consapevolmente e tanto più si impara a concentrarsi.

Nell’esecuzione di un movimento la consapevolezza di cosa sta facendo il corpo è assolutamente fondamentale e può determinare l’efficacia o meno di ciò che stiamo facendo. Tutto sommato se ci pensiamo bene ogni volta che ci siamo fatti male è successo perché il nostro pensiero vagava altrove e non era concentrato sul nostro corpo in movimento: persino uno sportivo professionista si fa male quando, anziché concentrarsi sul suo corpo, pensa a far canestro o a battere un record!

Uno dei grandi meriti del metodo Pilates, molto condivisibile per ogni disciplina, è che la mente fa parte del corpo in un tutt’uno indissolubile. Il corpo risponde assolutamente alla nostra vita emotiva e viceversa, in un feedback continuo ed immediato. Impossibile non tenerne conto.

Con la concentrazione saremo in grado di capire immediatamente se stiamo facendo qualcosa che danneggia il nostro corpo o che quanto meno non è efficace come potrebbe essere, evitando inutili sforzi ed aumentando i benefici del training. Come una forma di meditazione, il metodo Pilates aiuta a calmare la mente e la porta nel presente e nel corpo.

A volte durante l’esercizio si tende a fare troppa attenzione alle forme o all’insegnante, o si cerca un risultato estetico o performativo, ma questo porta fuori dal corpo anziché dentro. O anche si pensa attentamente al segmento corporeo più coinvolto, trascurando completamente tutti gli altri. Questo non è un sistema efficace e soprattutto non è sano.

Pilates stesso consigliava di: “Concentrarsi sui movimenti corretti ogni volta che ti eserciti per evitare di eseguirli in maniera impropria, perdendo così ogni beneficio che da essi deriva.”

Concentrazione significa trovare l’integrazione fra corpo e mente, con la quale diventa possibile migliorare le proprie capacità e cambiare le abitudini insane, anche quelle di risposta al dolore: quando abbiamo un punto dolente, tendiamo a contrarre altri muscoli po ad assumere posizioni strane allo scopo di alleviare il fastidio. A volte le contratture di compensazione hanno conseguenze addirittura peggiori dei problemi che le hanno generate, e possono in casi estremi mettere a repentaglio la salute dell’intero sistema.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail
Menu Title